Archivi tag: Palermo

Ho avuto il piacere di conoscere Fabio Rizzo qualche anno fa e da allora, ogni volta che lo incontro in giro per concerti e festival, mi racconta di qualche nuovo progetto musicale che lo vede coinvolto. Chitarrista/cantante dei Waines, produttore artistico (per esempio de Il Pan del Diavolo), fondatore dell’etichetta discografica 800A Records… Fabio Rizzo è uno che tranquillo non ci sa stare, ma impiega energie e talento per costruire qualcosa di buono nella sua città, Palermo, la quale vive oggi un fortunato momento di grande fermento creativo.

Cosa c’è scritto nel tuo biglietto da visita? O cosa ci sarebbe scritto se ne avessi uno?
FR – Non ce l’ho! Se l’avessi, ci sarebbe scritto: Fabio Rizzo – fautore del “Palermo Sound”.

Quando e perché hai deciso di fare il musicista?
FR – Non so se ho mai deciso, è accaduto e a un certo punto ha anche funzionato. In realtà nella mia vita ho fatto veramente di tutto e continuo a fare un po’ di tutto anche adesso, però avendo abbandonato il calcio a 17 anni la musica è l’unico modo per dimostrare qualche talento a me stesso e talvolta anche gli altri.

Cosa rappresenta per te la musica?
FR – La musica per me è un segno di riconoscimento e appartenenza coi miei simili, tutta la gente speciale che in questi tempi oggettivamente non facilissimi continuano a riempire la propria vita di musica. La musica è il motivo per cui sono circondato continuamente da gente speciale e di fatto riempie la mia vita di cose che hanno un valore molto grande per me. Continua a leggere

Fabio Rizzo: musicista multi-tasking per vocazione

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Fabrizio Cammarata, anima del progetto The Second Grace, è un cantautore di ampie vedute. Lo scorso 11 novembre ha pubblicato il suo nuovo album, intitolato Rooms e prodotto da JD Foster, nel quale sono confluiti anni di esperienze, incontri e viaggi tra Palermo e il resto del mondo (soprattutto Stati Uniti). Il continuo girovagare e il confronto con musicisti e professionisti in Italia e all’estero non ha cambiato la sua visione della musica come linguaggio, ma gli ha sicuramente mostrato modi diversi di praticarla.

Cosa c’è scritto sul tuo biglietto da visita (o cosa ci sarebbe scritto se ne avessi uno)?

FC – Studente.

Cosa rappresenta per te la musica?
FC – La musica è la mia lingua. È un privilegio: ci sono dei privilegiati che oltre alla comunicazione verbale hanno anche un altro canale, che nel mio caso è molto più significativo. Io dico molto di più nelle mie canzoni che non in una serata passata insieme a chiacchierare.

© Lisa Rinzler 2011

Tu hai lavorato in studio sia in Italia che all’estero, in particolare negli Stati Uniti. Quali differenze hai notato? E che impressione ti sei fatto?
FC – Negli Stati Uniti se la tirano di meno, anche se avrebbero molti motivi per tirarsela. Continua a leggere

Fabrizio Cammarata: cantautore palermitano in continuo movimento

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: