Archivi tag: milano

Emergere nel duro mondo dell’hip hop è una sfida impegnativa, soprattutto se si cerca di mantenere una propria coerenza nelle scelte professionali e artistiche. La soluzione di Night Skinny aka CeeMass, che per ora sembrerebbe funzionare, è stata quella di mantenere il doppio ruolo di fonico e produttore, decidendo contestualmente di mettere in piedi un proprio studio di registrazione, nonostante le difficoltà generali del periodo storico e del settore musicale. È all’Eden Garden Studio (Milano) che è nato il suo disco, Metropolis Stepson (Relief Records, 2010), ed è sempre lì che Night Skinny lavora alla musica degli altri. Con lui abbiamo parlato proprio di cosa significa essere un produttore hip hop oggi.

Cosa c’è scritto nel tuo biglietto da visita? O cosa ci sarebbe scritto se ne avessi uno?
TNS – Oltre al mio nome e cognome è possibile farsi un’idea di quello che faccio, o meglio, della mia professione quindi: sound engineering

Come ti sei avvicinato all’hip hop e cosa rappresenta per te?
TNS – Mi sono avvicinato all’hip hop come accade spesso, cioè frequentando il giro di “Illuminati” del posto in cui vivevo. Ho iniziato dipingendo, o meglio, ci ho provato, ma per fortuna nel gruppo che frequentavo c’era anche un dj, che mi ha insegnato come mettere a tempo due dischi. Di lì a poco ho cominciato a nutrirmi di soli vinili e ogni scusa era buona per acquistarne di nuovi. Per esempio, conservo una bella collezione Mega rap, quasi tutto il catalogo Rawkus in 12”. Fino a poco tempo fa rappresentava molto per me, anche se oggi sono cambiate molte cose rispetto ad allora. Adesso dedico gran parte del mio tempo in questa cosa chiamata “hip hop”, cercando di mantenere il mio stile di produzione al passo con i tempi, senza mai omologarmi al suono di plastica che ci circonda.

The Night Skinny (foto © Giorgio Di Salvo)

Continua a leggere

The Night Skinny: produrre hip hop negli anni Dieci

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

I Milanesi Ammazzano Il Sabato: la copertina

di Thomas Berloffa

Tra meno di un mese la mia collaborazione con la band compirà dieci anni.
Anni durante i quali ho realizzato tutti i materiali grafici del gruppo.
Copertine di cd singoli, cd album, tour poster, pubblicità, cartonati, edizioni in vinile, pin, t-shirt, siti internet, pass, allestimenti per palcoscenici…
Una storia di immagini che mi riempie di orgoglio, perché raramente si trova un feeling così duraturo tra un creativo e una band.
Sicuramente aiuta il fatto che io sia sempre stato un loro fan e che proprio per questo motivo già nel lontano 1998 cercavo di entrare in contatto con loro per potergli proporre i miei lavori.
Grazie alla mia testardaggine, a un po’ di fortuna e allo splendido rapporto che da subito si è instaurato tra me, Manuel Agnelli e Giorgio Prette, siamo tutti e tre ancora qui pronti a studiare qualcosa di nuovo per il prossimo album (che uscirà a marzo del 2012).
Pensando a tutti i lavori passati, posso poter dire che il progetto più forte e che ha avuto più successo, realizzato per loro, è sicuramente quello per l’album I milanesi ammazzano il sabato.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Mono Studio: Tre Uomini e uno Studio

È ormai un dato di fatto che gli studi di registrazione stiano scomparendo in tutto il mondo. La crisi della discografia tradizionale, lo sviluppo costante e prepotente dell’home recording di qualità e il successo di generi musicali facilmente producibili in contesti domestici hanno causato la chiusura negli ultimi dieci anni di un numero enorme di strutture deputate alla nobile arte della registrazione sonora. Perché quindi imbarcarsi nella sfida, apparentemente impossibile, di aprire uno studio ai giorni nostri? Matteo Cantaluppi (fonico e produttore per Nesli, The R’s, Canadians, Paolo Cattaneo…) insieme ad altri due pazzi ci sta provando (e riuscendo) proprio nel cuore di Milano.

Due fonici e un musicista: come e perché nasce il Mono?
MC – Il Mono Studio nasce quasi due anni fa, nel periodo in cui Matteo Sandri, Enea Bardi e io avevamo bisogno di una struttura per poter mettere le nostre macchine e lavorare. Matteo Sandri e io abbiamo gestito per quasi due anni una piccola regia all’interno del Jungle Sound a Milano ed Enea utilizzava da tempo una sua piccola struttura poco più lontano. Caso vuole, un giorno siamo stati “sfrattati” tutti e tre per vari motivi, per cui è scattata la ricerca in tutta Milano di un locale in affitto. Non ti dico le difficoltà, soprattutto perché il mercato immobiliare in quel momento era in puro delirio, per cui i prezzi erano altissimi. Dopo qualche mese, però, a forza di cercare disperatamente, abbiamo trovato una piccola perla, la nostra “bella addormentata”, come la chiama Enea. Una splendida cantina del 1600, in pieno centro! Un ex studio Video in cui si faceva dal doppiaggio al telecinema, fino alle duplicazioni, ma sottoutilizzata da una decina di anni; quindi una struttura piuttosto grossa. È stata una bella fortuna, lo sappiamo bene, e devo anche dire che i proprietari del posto ci hanno dato un’ottima opportunità. Milano spesso appare come una città ostile alla cultura giovanile, i prezzi sono altissimi rispetto al reddito, non è facile aprire un’attività prima dei 30/35 anni, e soprattutto mi sembra anche che stia diventando una città che assorbe le varie mode europee, piuttosto che inventarle, per cui trovare delle persone che hanno lavorato per più di 30 anni, come appunto i proprietari delle mura del Mono Studio, disposte a dare fiducia a tre ragazzi piuttosto giovani, non è cosa semplice. Alla fine abbiamo trovato un accordo sensato per tutti quanti, e siamo entrati.

Negli ultimi dieci anni abbiamo visto moltissimi studi chiudere sia a Milano che altrove. Non è una follia aprirne uno ora?
MC – Intanto, facendo riferimento al nostro caso, ci sono forme alternative allo studio di registrazione vecchio stile. Il Mono, per esempio, è una struttura gestita da tre professionisti completamente separati. Ognuno di noi ha alle spalle una dozzina di anni di esperienza sul campo, in vari settori. Enea nasce come musicista (bassista) per poi evolversi in fonico e produttore. Matteo Sandri è fonico sia da studio che da live e io ho studiato come fonico, ma spesso suono (ho studiato pianoforte) e produco. Per come siamo fatti noi, ha più senso trovare una struttura e suddividerla fra diverse persone che abbiano fra loro una certa intesa e fiducia, perché potrebbero nascere problemi di ordine economico e gestionale. Faccio un passo indietro e aggiungo che la cosa ancora migliore sarebbe cercare di “ricondizionare” strutture magari già esistenti, fare una sorta di riciclo alla “berlinese”, se posso permettermi il paragone.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Da stasera i due autori del libro The New Rockstar Philosophy, i blogger canadesi Roshan Hoover e Matt Voyno, saranno in Italia per una serie di appuntamenti in diverse città. Quella italiana, pubblicata a settembre da NdA Press, è stata la prima edizione a livello mondiale.

Prima tappa, Bologna. Domani sera, giovedì 24 novembre, alle ore 18:30, Hoover e Voyno presenteranno The New Rockstar Philosophy alla Libreria Modo Infoshop (via Mascarella 24/b). Insieme a loro, oltre a me, ci sarà Gianluca Giusti della Famosa Etichetta Trovarobato, che consentirà alla chiacchierata di stringere il focus sulla realtà musicale italiana.

Sabato 26 novembre saranno a Bari, in occasione del MEI-Medimex, per ricevere il premio come Miglior libro indipendente dell’anno insieme all’editore e a noi traduttori/curatori dell’edizione italiana, The New Rockstar Philosophy. Manuale di auto-aiuto per musicisti.

Lunedì doppio appuntamento: al mattino un interessante workshop presso il SAE Institute di Milano per approfondire meglio i temi trattati nel libro e nel blog, mentre alle 18 Hoover e Voyno saranno alla FNAC di Milano (via Palla 2) insieme al musicista Cesare Malfatti per una presentazione ovviamente aperta a tutti.

Vi aspettiamo per chiacchierare di musica e autoproduzione.

C

Roshan Hoover e Matt Voyno

The New Rockstar Philosophy Italian tour

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presentazione “The New RockStar Philosophy” a Milano. Giovedì 20 Ottobre

Giovedì 20 ottobre presso Santeria (via Paladini 8, Milano) alle 18.30 presentazione dell’edizione italiana di “The New RockStar Philosophy”.

Potevamo fare una cosa noiosa e invece si è pensato di rendere la cosa interessante chiamando un po’ di persone a chiacchierarare di cose musicali che si muovono in Italia. Se ne parla con:

_ Bruno Dorella (OvO, Ronin, Bachi Da Pietra, Bar La Muerte)
_ Federico Dragogna (Ministri)
_ Sandro Giorello (RockIt)
_ Niccolò Vecchia (RadioPopolare)

prima e dopo: Selton Dj Set

 

The New Rockstar Philosophy (NdA Press, 2011)

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: