Archivi tag: Zu

Se diciamo “økapi”, saranno in pochi a pensare al simpatico mammifero africano molto simile alla giraffa. La maggior parte delle persone, probabilmente, farà più facilmente riferimento al campionamento creativo che caratterizza la musica di Filippo Paolini alias Økapi. Un turntablist, un dj, o meglio, uno sperimentatore musicale, che ha fatto delle “estrazioni sonore” e della loro ricombinazione/manipolazione un marchio di fabbrica inconfondibile. Dall’elettronica da intrattenimento alla musica contemporanea, dal piccolo club per nottambuli al grande festival open-air, da solo o in formazioni di vario genere (anche multidisciplinari), Økapi continua a trasformarsi, riuscendo ogni volta a proporre progetti nuovi e interessanti.

Cosa c’è scritto nel tuo biglietto da visita? O cosa ci sarebbe scritto se ne avessi uno?
Økapi – Forse semplicemente la scritta “ladro sonoro”, non sarebbe male! In realtà, visto che non uso biglietti da visita, ci potrebbe essere anche scritto “vendita attrezzi per la macellazione”…

Continua a leggere

Økapi: l’avanguardia corre sul giradischi

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Giulio Ragno Favero

Giulio Ragno Favero è musicista, fonico e produttore. Su alcuni dei progetti più interessanti della scena musicale italiana degli ultimi anni c’è la sua firma, basti pensare a Il Teatro degli Orrori e One Dimensional Man.

Cosa c’è scritto nel tuo biglietto da visita?
GRF – Non ho un biglietto da visita. Certe volte penso che dovrei, altre che siamo nel 2011 e non sono un rappresentante. Comunque, sulla carta d’identità c’è ancora scritto operaio…

Quando e perché hai deciso di fare il musicista?
GRF – Diciamo che ho fatto un percorso un po’ impervio: ho iniziato ascoltando musica da discoteca, alla fine degli anni Ottanta, appassionandomi sempre di più al genere, fino a diventare dj, anche se più che mixare i dischi fra loro mi piaceva campionarli e passare le ore a sfondarmi le orecchie con lo stesso loop. La cosa più inquietante di quel periodo è che ero probabilmente l’unico che andava in discoteca per la musica, irrimediabilmente circondato da orde di persone in preda ai fumi di pasticche, alcool e ormoni… “Credo di avere visto cose che voi umani…” Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: